Ristorante “La Stalla”

stalla01

   

 

Una stalla vera, per cavalli, un antro “medioevale” fosco e fuligginoso, le pietre delle pareti annerite dal fuoco delle fascine e dal fumo delle braci, i grandi tavoloni, le panche, le brocche ed i soffitti a volta. Un autentico rustico, un locale con cibi gustosissimi e semplici, di tradizione popolare: torta al testo, polenta con salsicce, bigoli, impastoiata, fagioli con cotiche, carni e formaggi alla brace, patate e cipolle sotto la cenere, dolci tipici umbri.

Chiuso per turno il mercoledì. Non si accettano prenotazioni sotto le 20 persone. Orario: 12:30/14:30 e 19:30/22:00

 

Un po’ della nostra storia…

Il ristorante La Stalla, con al suo attivo quarant’anni di attività,  rappresenta ormai un’istituzione per molti clienti e amici sparsi in tutto il mondo. Si trova lungo la strada che porta all’Eremo delle Carceri, immerso nel parco del Monte Subasio, e la sua cucina deriva direttamente dai piatti che nostra nonna Maria Oliva preparava ai pellegrini. Il locale, ricavato dalla stalla dell’antico casolare di famiglia, non passa mai inosservato: lo caratterizzano pareti imbrunite dalla fuliggine e ricoperte di dediche scritte dagli avventori, nodosi tavoli di legno “alla francescana” e un camino sempre acceso, che troneggia al centro della sala. Nel fine settimana capita spesso ai clienti di sedersi sullo stesso tavolo con le persone conosciute facendo la fila, e di finire inaspettatamente la serata chiaccherando fino a tardi di fronte a un bicchiere di vino della casa. Nella bella stagione, l’ampio terrazzo esterno offre degli scorci suggestivi sulla Valle Umbra e il ristorante si trasforma in un self-service alla mano, senza rinunciare alla tipicità dei piatti. Il menù, illustrato con gli schizzi di un affezionato amico di famiglia, parte dalla tradizionale torta al testo farcita con prosciutto, salsicce, bieta e cicoria o caciotta, a cui affiancare l’immancabile bruschetta condita con olio di produzione locale. I primi più significativi sono senz’altro i bigoli, fatti con ricotta e spinaci e tirati a mano, gli gnocchi di patate al ragù, gli strangozzi al sugo piccante o la polenta “alla umbra”: lenta e con il sugo di carne. I secondi piatti spaziano dalle carni freschissime – bistecche di vitello, costolette di agnello, costarelle di maiale, pollo – messe crude sulla griglia e cotte al momento con la brace del focolare, ai formaggi fusi in terrina o direttamente sulla graticola, come la scamorza allo spiedo. Ciò che però viene spesso considerato il vero motivo per andare a “La Stalla” sono i contorni: le cipolle e le patate alla brace, queste ultime cotte direttamente sotto la cenere del camino e spaccate al momento di essere servite, esattamente come si faceva una volta. I dolci, tutti fatti in casa, sono pensati per soddisfare gli amanti di quelli al cucchiaio e non: zuppa inglese, crema di ricotta al caffè, tiramisù, crostata alla marmellata, dolce di pane con uvetta e pinoli, tozzetti di mandorle da accompagnare con il vin santo. Per nostra scelta, tradizione e per altri motivi che saremo lieti di spiegarvi a parole le prenotazioni si accettano solo per i gruppi. Ritenendo di fare cosa gradita a tutti gli appassionati o curiosi di cucina,  abbiamo pensato di creare una sezione dedicata alle ricette.

Alcune ricette 

La torta al testo

1 kg di farina bianca ½ l di acqua ½ bicchiere d’olio 1 manciata di parmigiano 2 bustine di lievito Impastare velocemente tutti gli ingredienti e formare 4 focacce. Cuocere su una piastra di ghisa da ambo i lati.

L’impastoiata

1 cipolla di medie dimensioni origano e maggiorana 250 g di fagioli borlotti lessati passata di pomodoro ½ l  di acqua Farina di polenta Olio, sale. Soffriggere in una casseruola la cipolla con l’origano e la maggiorana; quando tutto è ben rosolato aggiungere i fagioli, l’acqua e la passata, far bollire per mezz’ora e infine versare la polenta mescolando costantemente fino al raggiungimento di una consistenza densa. Salare a piacimento. L’impastoiata viene solitamente servita calda (come primo piatto) ma, fatta freddare e tagliata a fette, si presta benissimo anche come antipasto.

I bigoli

½ kg di ricotta 800 g di spinaci lessi 2 uova intere 5 cucchiai di parmigiano 5 cucchiai di farina 1 manciata di sale noce moscata Strizzare gli spinaci ed aggiungere tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere un impasto uniforme; lasciare riposare in frigo per qualche ora. Lavorare l’impasto fino ad ottenere dei grossi gnocchi bislunghi. Lessare in abbondante acqua salata. Servire con burro e salvia.

Gli strangozzi olive e capperi

Olive verdi e nere denocciolate Capperi Prezzemolo, aglio Pane grattugiato fatto con pane essiccato in casa Frullare assieme olive, capperi, prezzemolo e aglio, aggiungere poi al frullato il pane grattugiato. Un buon preparato ha un colore verde scuro, attenzione quindi nel non eccedere con il pane grattugiato. Per il sugo: olio, aglio, peperoncino, passata di pomodoro. Soffriggere l’aglio e il peperoncino fino a rosolatura, aggiungere poi la passata e far cuocere fino a che il tutto non sia ben asciutto. Cuocere la pasta, scolarla e mescolarvi il sugo con il preparato, impiattare e servire.

Le patate alla brace

Accendere il focolare e attendere che ci siano brace e cenere. Stendere ordinatamente le patate intere in un angolo del camino separato dal fuoco e cospargerle con la cenere calda mista alla brace fino a ricoprirle completamente. Dopo circa 25 minuti smuovere le patate e cospargerle di nuovo con della nuova cenere calda e brace. Ripetere l’operazione una terza volta. Le patate sono cotte quando sono morbide al tatto. Mediamente il tempo totale di cottura per 1 o 2 kg di patate va da 60 a 80 minuti circa.

Il dolce tipico

½ l di latte 250 g di pane secco 80 g di burro 100 g di zucchero 100 g di uvetta e 25 g di pinoli 1 pera 1 mela 1 pizzico di cannella 2 uova intere Mettere il pane a bagno nel latte tiepido. A parte sbattere assieme le uova, lo zucchero e il burro; frullare il pane, unire il tutto e ed aggiungere la cannella, l’uvetta e la frutta tagliata a pezzetti. Stendere su una teglia bassa, cospargere di pinoli ed infornare a 180ºC per 40/50 minuti. Si consiglia di mangiarlo ancora tiepido.

I tozzetti

6 uova 200 g di burro o di strutto 600 g di zucchero 1 limone 2 bicchierini di anice ½ bicchiere di semi di anice 2 vaniglie 1 kg di mandorle 1 kg di farina 1 bustina di lievito Impastare tutti gli ingredienti dando la forma di un salame e infornare. Una volta cotto e raffreddato, tagliare a fette e rimettere in forno a 120ºC per non più di 10 minuti. Si accompagnano benissimo con i vini dolci o liquorosi.

Menù

Antipasti

Assaggini di torta e bruschette varie……….7,00 €

Assaggini di torta al testo……….5,50 € (un pezzetto con prosciutto e formaggio un pezzetto con verdura e salsiccia)

Torta con prosciutto e formaggio……….5,50 €

Torta verdura e salsiccia ……….5,50 €

Torta con salsicce………. 5,50 €

Torta con prosciutto ………. 4,50 €

Torta con verdura ………. 4,50 €

Torta con formaggio ………. 4,50 €

Antipasto della casa ………. 7,00 € (composto di affettati, formaggi, olive, bruschette miste e un assaggio di torta al testo)

Affettati assortiti ………. 6,00 €

Formaggi assortiti ………. 6,00 €

Bruschetta aglio e olio (al pezzo) ………. 1,50 € (una fetta di pane grigliato con aglio, olio e sale)

Bruschetta con salsa tartufata ………. 2,50 €

Bruschetta del giorno ………. 2,50 €

Bruschetta ai funghi ………. 2,50 €

Bruschette miste ………. 4,50 € (quattro mezze fette di pane condite con sapori differenti)

Torta al testo vuota ………. 0,50 € (pane di una volta fatto di acqua e farina)

Primi

Bittico ………. 7,00 € (due assaggi di primi piatti)

Bigoli ………. 6,00 € (gnocchi “allungati” fatti di un impasto di ricotta, spinaci, parmigiano, uova e un pizzico di noce moscata)

Gnocchi di patate al ragù ……….6,00 €

Gnocchi di patate alle zucchine ………. 6,00 €

Strangozzi al pomodoro conditi di salsa piccante ………. 6,00 € (pasta di acqua e farina, con forma simile agli spaghetti)

Zuppa di farro e legumi ………. 5,50 €

Polenta con salsiccia ………. 5,50 €

Polenta al forno con funghi e formaggio … 5,50 €

Fagioli con cotiche ……….. 5,50 €

Tagliatelle di casa ………. 6,00 €

Tagliatelle ai funghi ………. 6,00 €

Spaghetti alla carbonara ………. 5,50 € (spaghetti conditi con uova, pancetta e pepe)

Spaghetti all’amatriciana ………. 5,50 €

Spaghetti al ragù ………. 4,50 €

Secondi

Pollo alla griglia ………. 7,50 €

Spiedino di maiale ………. 10,50 € (salsicce e grasso e magro di maiale)

Spiedino di salsicce ………. 10,50 €

Spiedino di cacciagione ………. 10,50 € (2 quaglie e un pezzetto di grasso e magro)

Agnello scottadito ……….11,00 €

Bistecca di maiale ………. 7,50 €

Bistecca di vitello ………. 11,00 €

Spiedino di formaggio ………. 7,50 € (scamorza fusa alla griglia)

Spiedino di formaggio con prosciutto ………. 8,00 €

Formaggio al coccio ………. 7,50 € (groviera, fontina, caciotta e scamorza fusi in un coccio con un cucchiaino di vino bianco)

Coccio al miele ………. 8,00 € (formaggio al coccio con l’aggiunta di un cucchiaino di miele)

Contorni

Patate alla brace ………. 4,00 € (cotte sotto la cenere)

Cipolle alla brace ……….. 4,00 € (cotte sotto la cenere)

Verdura cotta ………. 4,00 €

Insalata ………. 4,00 €

Contorno misto ………. 7,00 € (assortimento di contorni vari)

Dolci

Tiramisù con ricotta ………. 3,50 €

Crema di ricotta al cioccolato ………. 3,50 €

Zuppa inglese ………. 3,50 €

Tozzetti ………. 3,50 € (fatti con uvetta, mandorle e anice)

Dolce tipico ………. 3,50 € (dolce di tradizione contadina fatto con pane duro grattugiato, impastato con latte, uova, zucchero, mele, pere, pinoli, uvetta e cotto al forno)

Assaggini di dolci ………. 6,00 € (un assaggio di dolci sopra elencati)

Frutta fresca ………. 3,00 €

Bevande

Vino di Fontemaggio IGT: rosso

¾ litro …… 7,00 €

½ litro ………. 5,00 €

¼ litro ………. 2,50 €

Vino di Fontemaggio: grechetto

¾ litro ………. 7,00 €

½ litro ………. 5,00 €

¼ litro ………. 2,50 €

Birra da 0,66 ………. 4,00 €

Birra 0,33 ………. 2,00 €

Coca ……….. 2,00 € Fanta ………. 2,00 € Sprite ……….. 2,00 €

Acqua minerale ………. 1,50 €

Digestivi

Grappa………. 2,50 €

Nocino………. 2,50 €

Tantum Ergo – amaro della casa ………. 2,50 €

Vino santo 0,375 ………. 7,00 €

Vino santo bicchierino ………. 2,50 €

Caffè ………. 1,00 €

Latte ………. 1,00 €

Cappuccino ……….. 1,50 €

Camomilla ………. 1,00 €

Cioccolato caldo ………. 2,00 €

I vini della carta

Rosso di Montefalco ………. 15,00 €

Sagrantino di Montefalco ………. 29,00 €

Rosso di Assisi ………. 13,00 €

Rubesco (Torgiano) ………. 13,00 €

Decugnano dei Barbi (lago di corbara) ……17,00 €

Oscano (Trasimeno) ………. 17,00 €

Baccio del rosso (colli del Trasimeno) ……….11,00 €

Divina villa (Trasimeno Gamay) ………. 16,00 €